Ricerca e Analisi Fughe Aria Compressa

Hai perso il conto delle fughe di aria compressa presenti nei tuoi reparti produttivi? Non solo le conteremo per te ma ti diremo anche come risparmiare in pochi mesi: non crederai ai tuoi occhi!

Valorizzazione economica delle perdite d’aria

Segnalazione dei componenti usurati

Riduzione della pressione d’esercizio

Aumento della vita utile dei compressori

Hai perso il conto di quante perdite di aria compressa sono presenti nei tuoi reparti produttivi?
Non solo le conteremo per te ma ti indicheremo anche la loro localizzazione, quanto ti costa non intervenire, come ridurre i consumi durante i tempi di fermo produttivo, se la pressione d’esercizio è quella ottimale, quel che ti serve per ripararle e da dove iniziare, quanto potresti risparmiare in pochi mesi: non crederai ai tuoi occhi!

Hai perso il conto di quante perdite di aria compressa sono presenti nei tuoi reparti produttivi?

Soprattutto se non conduci una campagna di ricerca fughe con un approccio sistematico da diverso tempo, peggio ancora se non l’hai mai eseguita. Pur essendo uno dei vettori energetici di maggior rilevanza in termini di consumi, costi energetici e possibilità di efficientamento, l’aria compressa in molti processi industriali è spesso trascurata. La concomitanza di pratiche manutentive obsolete, assenti o non rispettate, la progressiva usura di raccordi, giunti, sganci rapidi, valvole e filtri, impieghi non idonei presso le utenze finali portano ad un progressivo aumento della portata d’aria richiesta, dell’energia necessaria per produrla e del costo economico per mantenere in funzione i compressori.

Forse non te ne sei accorto ma le tue perdite di aria compressa potrebbero essere superiori al 20%

Soprattutto se non conduci una campagna di ricerca fughe con un approccio sistematico da diverso tempo, peggio ancora se non l’hai mai eseguita. Pur essendo uno dei vettori energetici di maggior rilevanza in termini di consumi, costi energetici e possibilità di efficientamento, l’aria compressa in molti processi industriali è spesso trascurata. La concomitanza di pratiche manutentive obsolete, assenti o non rispettate, la progressiva usura di raccordi, giunti, sganci rapidi, valvole e filtri, impieghi non idonei presso le utenze finali portano ad un progressivo aumento della portata d’aria richiesta, dell’energia necessaria per produrla e del costo economico per mantenere in funzione i compressori.

Si dice che almeno il 20% dell’aria compressa prodotta è dispersa: ma è davvero così?

L’analisi delle perdite di aria compressa rivela che oltre il 20% della portata d’aria prodotta dalla sala compressori è dovuta a fughe di aria compressa generatesi per usura e scarsa manutenzione di vari componenti. Questo è quanto afferma la letteratura, un po’ come se fosse una leggenda. La nostra esperienza sul campo, frutto di campagne di ricerca fughe diverse condotte in decine di stabilimenti produttivi appartenenti a settori diversi, ci porta alla seguente casistica:

Non rimandare, è ora di rilevare le fughe di aria compressa

Lo stato dispersivo della rete di distribuzione e delle utenze finali tende a peggiorare nel tempo se non opportunamente monitorato. Il progressivo deterioramento dei componenti quali condotti, filtri, elettrovalvole, giunti in gomma determina una crescente quantità di fughe di aria compressa. Nel tempo, anche nel giro di 1 anno, i più piccoli dei fori disperdenti aumentano di diametro. Aumenta la portata di aria dispersa. Aumenta il costo economico associato alle perdite di aria compressa!

Graph test

Non puoi puntare soltanto a minimizzare il prezzo a cui acquisti l'energia

Una leva parziale

Ridurre il costo di acquisto dei vettori energetici come gas naturale ed energia elettrica non è sostenibile nel lungo termine, non è pianificabile ed offre limitati spazi di miglioramento.

Di cui non hai il controllo

Il prezzo dell’energia è soggetto all’andamento dei mercati finanziari, dei trend economici, nonché alle esigenze di gettito nazionali e delle spese legate alle infrastrutture e agli oneri.

Una diagnosi energetica su misura

Hai bisogno di una analisi di dettaglio sul funzionamento e sulle modalità di gestione di uno specifico impianto?
Una valutazione critica di un intervento a cui stai pensando?
Realizzeremo una diagnosi energetica su misura e che sia davvero utile per la tua azienda.

Fase 1: Start-up

Fase 2: Sopralluogo e raccolta dati

Fase 3: Analisi ed elaborazione

Fase 4: Consegna diagnosi

Una diagnosi energetica certificata e conforme

UNI 11352

Siamo una società di servizi energetici certificata ESCo: siamo quindi abilitati a realizzare la tua diagnosi energetica.

UNI 11339

Abbiamo anche gli EGE, gli esperti in gestione dell'energia. Saranno loro i responsabili, REDE, della tua diagnosi.

UNI 16247 | 11428

Adottiamo la metodologia prevista dalle norme tecniche di settore così da fornirti una analisi a regola d'arte.

102/14 ready!

Se sei un soggetto obbligato, puoi stare tranquillo: con la nostra diagnosi rispetterai quanto previsto dal decreto legislativo.

A ciascuno la sua diagnosi energetica

Le caratteristiche della tua azienda sono uniche ma in parte riflettono le peculiarità del settore in cui opera.
Per questo nel nostro lavoro portiamo il nostro bagaglio di esperienze intersettoriali.

Industria

Diagnosi energetiche in aziende farmaceutiche, alimentari, cartiere, acciaierie, dell'automotive, chimiche, produttrici di macchine utensili, packaging in vetro...

Trasporti

Come, ad esempio, operatori di logistica della grande distribuzione organizzata, logistica di magazzino e depositi, operatori portuali, ferroviari, aeroportuali...

Terziario

Come, ad esempio, aziende ospedaliere, rsa, uffici commerciali, banche, assicurazioni, azende di servizi informatici...

I benefici della diagnosi energetica

Conosci ed aggiorna la suddivisione dei tuoi consumi di energia elettrica e termica tra le utenze finali.

Scopri quali sono le utenze e gli impianti che non impiegano l'energia nel modo ottimale e quali cattive pratiche devi evitare.

Quali soluzioni gestionali e tecnologiche adottare nel contesto specifico della tua azienda per ridurne i consumi.

Gli interventi di efficienza proposti per la tua azienda sono valutati attraverso una analisi energetica ed economica così da essere facilmente confrontabili.

Confronta le performance energetiche della tua azienda nel tempo, confronta i diversi siti e valutali anche rispetto al benchmark del tuo settore.

La diagnosi individua gli interventi prioritari e ti fornisce un pratico strumento per la pianificazione del programma di efficienza energetica.

Il giusto mix di interventi, accorgimenti sulla gestione degli impianti e cambiamenti comportamentali, ti porteranno a notevoli benefici ai tuoi costi operativi.

Hai predisposto un budget destinato all'efficienza energetica? Con la diagnosi ti forniremo un valido strumento per assumere le giuste decisioni con le giuste informazioni.

Usala come fosse una bussola che può indirizzarti per porre o rinforzare le basi per un approccio alla efficienza energetica nella tua azienda e per le succesive diagnosi.

0 +
diagnosi realizzate
0 +
interventi medi per diagnosi
0 +
payback time medio
0 +
return on investment medio

F.A.Q.

Abbiamo pensato ad alcune domande sulle modalità ed obblighi della diagnosi energetica. Se non trovi la risposta adatta sentiti libero di contattarci!

La tua azienda è obbligata a realizzare la diagnosi energetica se rientra in almeno una delle seguenti casistiche:

  • occupa più di 250 persone e ha un fatturato di annuo maggiore di 50 mln € (si configura come Grande Azienda);
  • occupa più di 250 persone e ha un totale di bilancio annuo superiore a 43 mln € (si configura come Grande Azienda);
  • è una impresa energivora iscritta nell’elenco annuale istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA).

Nel caso in cui la tua impresa sia associata per determinare il perimetro di valutazione, devi aggiungere ai dati relativi agli occupati, al fatturato e all’attivo di bilancio della tua azienda, i medesimi dati dell’impresa associata in proporzione alla percentuale di partecipazione.

Nel caso la tua impresa sia collegata i dati relativi agli occupati, al fatturato e all’attivo di bilancio, sono quelli desunti da bilancio consolidato.

Ricorda che se il capitale della tua impresa o i diritti di voto, nella misura minima del 25%, è detenuto direttamente o indirettamente da un ente pubblico oppure congiuntamente da più enti pubblici, sarà sempre conteggiata come grande azienda.

Il requisito di occupazione/fatturato o occupazione/bilancio deve essersi verificato negli anni contabili n-1 ed n-2 per rendere la tua azienda obbligata alla esecuzione della diagnosi energetica nell’anno n-esimo.

Se la tua impresa è stata iscritta nell’elenco energivori nell’anno n-1 allora sarà tenuta allo svolgimento di diagnosi energetica nell’anno n-esimo.

A partire dal 2015 la diagnosi energetica deve essere svolta ogni 4 anni dalla precedente esecuzione entro il 5 dicembre dell’anno n-esimo.

La tempistica quadriennale vale sia per le diagnosi eseguite prima del 2015 che per le diagnosi realizzate a seguito di accertamento di relativo al mancato assolvimento dell’obbligo nell’anno n-esimo: le diagnosi successive ad essa dovranno essere eseguite entro 4 anni dal 5 dicembre dell’anno n-esimo stesso.

Inoltre, fatta salva la validità quadriennale delle diagnosi svolte, se la tua impresa non è in possesso di diagnosi energetica in corso di validità o se non rientra nelle categorie dei soggetti obbligati, è tenuta a verificare ogni anno la sua eventuale appartenenza alle categorie di cui alla FAQ n.1 al fine di adempiere all’obbligo di diagnosi energetica entro il 5 dicembre dell’anno in corso.

La tua azienda, sia nel caso si configuri come grande impresa o anche solo impresa energivora, è esonerata dall’obbligo di esecuzione della diagnosi energetica nel caso sia certificata ISO 50001 o ISO 14001, soltanto nel caso in cui il sistema di gestione includa un audit energetico realizzato in conformità col decreto legislativo 102/2014. In ogni caso sei tenuto a comunicare all’ENEA l’esito della diagnosi condotta nell’ambito del tuo sistema di gestione.

Allora, che ne dici di conoscerci?

Investi in una diagnosi energetica che potrai davvero utilizzare come strumento per valutare come migliorare l’efficienza energetica nella tua azienda. Ti aiuteremo anche a fare una bella figura con i tuoi responsabili: garantito!


Termini e condizioni

Congratulazioni!

BEN FATTO,
GRAZIE!

Hai fatto una ottima scelta!

Stiamo già leggendo la tua richiesta, ci faremo vivi al più presto